Menu

Italian English French German

DISPONIBILI NUOVE CUCCIOLATE!

http://www.vondax.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/demo.header_bg3gk-is-656.jpglink
http://www.vondax.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/demo.header_bg4gk-is-656.jpglink
http://www.vondax.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/demo.header_bggk-is-656.jpglink
http://www.vondax.com/modules/mod_image_show_gk4/cache/demo.header_bg2gk-is-656.jpglink
« »

Content

L'allevamento amatoriale

Il nostro è un allevamento amatoriale per la selezione esclusiva del Pastore Tedesco. Il concetto di base è: grande genealogia, molto belli, equilibrati, sani, ma prima di tutto felici.

Le nostre femmine sono tutte esenti da displasia ufficiale e con d.n.a., mentre i maschi che utilizziamo per la riproduzione devono essere sicuramente soggetti di grande valore, ma non solo, dovranno possedere geneticamente le doti fenotipiche ed anche caratteriali per far sì che la loro prole possa crescere sana e forte. I cuccioli, fin dal momento della nascita, vengono seguiti ed osservati da Antonella: sarà lei a scegliere i migliori soggetti da avviare all'agonismo.

Potrei sicuramente raccontarvi che alleviamo cani da più generazioni e che perciò noi siamo i migliori, ed invece vi dirò la verità: il nostro affisso è "Von Dax all'Alberone" e Dax era il nome di un cane meticcio che per noi valeva più di tutti i sieger del mondo messi assieme. In quel periodo non avevamo soggetti da esposizione, ma per noi era come se lo fossero. Ora nel nostro allevamento amatoriale ci sono vari soggetti adulti e sempre dei bellissimi cuccioli e cuccioloni e la nostra storia è quella di persone che amano gli animali e che con grandi sacrifici allevano questa meravigliosa razza, il Pastore Tedesco.

Foto Gallery dell'Allevamento

Un rigraziamento a Claudio - La storia di Anusch

La notte del 17 Agosto (venerdì) ero a letto, come ogni sera chiamo Anusch per fare il nostro gioco preferito, (lei sale sul letto io le chiedo di nascondere il musetto e lei con la zampa lo nasconde) quella sera invece non lo ha voluto fare,e guardandomi fisso negli occhi ha pianto in un modo che non dimenticherò mai. Ho capito che stava molto male ho detto ad Andrea che secondo me Anusch era grave, lui mi ha risposto di portarla giù e che l'avrebbe guardata, cosa che ho fatto, e secondo lui non stava male, così mi sono rimesso a letto ma dopo pochi minuti ha pianto ancora, ed allora ho svegliato un veterinario all'una di notte.

Leggi tutto

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook